La Cybersecurity al primo posto

cybersecurity Nov 19, 2021

La Cybersecurity al primo posto

 

L’Italia, ma non solo, ha un problema: la mancanza di sicurezza Informatica. Possiamo decidere di ignorarlo, non so fino a quando, o possiamo decidere di affrontarlo prima che diventi un reale grosso rischio per tutte le nostre aziende.

Regione Lazio, SIAE, San Carlo, TIM queste sono solo alcune delle situazioni che hanno destato maggiore impatto comunicativo, di contro si nascondono migliaia di attacchi meno famosi ma altrettanto dannosi e non sempre fatti a grosse aziende.

Spesso riteniamo che gli attacchi informatici siano soltanto dedicati a grosse aziende oltre ad essere convinti o addirittura certi che non capiteranno mai a noi.

Oggi quasi tutte le aziende italiane utilizzano dispositivi informatici, sono all’interno di una rete locale, utilizzano sistemi wireless, hanno siti web, spesso fanno vendita online, utilizzano la posta elettronica. Basta solo questo per dirti che se hai solo un paio delle cose proprio ora  indicate, sei sicuramente a rischio.

Continui ancora a pensare che non subirai mai alcun attacco informatico?

La maggior parte degli attacchi provengono da un incauto utilizzo dei propri dispositivi e dei software che sono all'interno, da un utilizzo errato dei sistemi wireless, da server web che annidano al proprio interno software malevoli e potrei continuare ancora.

Spesso molti imprenditori ignorano il problema in quanto affrontarlo significa affrontare dei costi in molti casi elevati.

Il costo nel far fronte ad un attacco informatico può in molti casi essere 10/20 volte superiore ai costi per la prevenzione. Negli ultimi mesi gli attacchi "Ransomware" hanno messo in mostra 2 tipologie di problemi: l’impreparazione del personale aziendale o della struttura pubblica e la mancanza di sistemi di protezione e di backup adeguati.

Tutti gli attacchi sopra menzionati hanno la stessa base: mancanza di formazione del personale.

Dati Dossier del Viminale del 15 agosto 2021

 

I dati indicati nell’immagine relativi al rapporto del Ministero degli Interni 2021 mettono in luce un problema che con l’andar del tempo andrà solo a peggiorare.

In futuro l’unico metodo per far fronte a questo propagarsi degli attacchi sarà quello di formare ed informare il personale aziendale e per le aziende quello di dotarsi di policy di sicurezza informatica sempre più stringenti.

Solo così si potranno mitigare gli effetti degli attacchi sempre più costanti, violenti e dannosi per le aziende. Un elenco sintetico ci permette di avere un’idea chiara su ciò che nell’immediato un’azienda deve fare:

 

  • Policy sulla sicurezza informatica
  • Formazione del personale a tutti i livelli
  • Sistemi di Backup sicuri
  • Sistemi operativi sempre aggiornati
  • Sistemi di protezione anti malware
  • Sistemi di rete posti in luoghi protetti e accessibili solo al personale abilitato
  •  

 

Ho voluto sintetizzare il tutto per indicare il lavoro che sin da subito un’azienda deve realizzare al proprio interno, evitando che gli sforzi per rendere le aziende produttive vengano sacrificati dagli attacchi informatici.


F. G.

Segui il Nostro BLOG

All'interno del nostro Blog inseriremo tutte le novità riguardanti il mondo della Cybersecurity

Odiamo lo SPAM. Non venderemo mai le tue informazioni, per nessun motivo.