La Sicurezza Digitale al primo posto nell’evoluzione delle aziende italiane

sicurezza digitale Mar 16, 2022
Sicurezza digitale

Le aziende italiane negli ultimi 3 anni hanno avuto una crescita digitale estremamente importante. Il COVID-19, ha dato un’importante spinta verso un’evoluzione che in precedenza non era avvenuta. Purtroppo questa repentina evoluzione ha portato con se una serie di aspetti postivi, ma in molti casi anche estremamente negativi.

Tralasciando quelli positivi importantissimi ma inferiori rispetto a quelli negativi che putroppo sin da subito si sono evidenziati.

Tra quelli negativi sono da annoverare quelli relativi alla cattiva gestione dei dati e della protezione dei sistemi. Negli ultimi mesi anche gli organi di governo sono dovuti correre ai ripari fornendo una serie di linee guida per una corretta gestione del perimetro aziendale e sulle informazioni da fornire in caso di attacco informatico subito dall’azienda.

Ma come siamo arrivati a questo punto?

Prima della pandemia, le aziende italiane avevano parzialmente affrontato l’evoluzione del digitale procedendo in modo alquanto blando all’acquisto di sistemi e dispositivi informatici e abbozzando una gestione del tutto superficiale della sicurezza informatica aziendale. La pandemia ha messo in evidenza la fragilità delle precedenti impostazioni. L’obbligo del lavoro in ambienti diversi da quelli istituzionali, il dover mantenere obbligatoriamente in vita l’operatività aziendale anche con sistemi e metodi non idonei e mai provati, sono stati il reale campanello d’allarme che ancora una volta ha reso evidente la debole sicurezza digitale delle aziende italiane.

Il 2020 è inoltre da ricordare non solo per il primo e profondo lockdown, ma anche per l’importante proliferare di attacchi informatici che hanno proprio preso di mira le debolezze e i limiti delle difese informatiche ancorate a metodologie ormai obsolete.

Oggi la notevole proliferazione degli attacchi informatici, ha reso obbligatorio un intervento immediato per non dire urgente da parte delle organizzazioni aziendali che hanno dovuto rivedere metodologie e procedure interne diverse rispetto agli anni pre-pandemia.

Ma quali sono le prime procedure da implementare in azienda per iniziare a mitigare gli attacchi informatici?

Una prima risposta, come detto in precedenza, è il ripensare alle procedure relative alla operatività aziendale. Ogni comportamento all’interno dell’azienda porta con se una serie di possibili conseguenze sia positive che negative.

Un esempio che per quanto banale, dà l’idea di ciò che può causare una normale attività aziendale, è dato dall’acquisizione di un semplice dato personale di un possibile cliente. Chiedetevi a tal proposito quali sono le procedure per la giusta acquisizione del dato e la giusta conservazione dello stesso. Chiedetevi chi è il responsabile del trattamento e verificate quali e quante volte vi è stato spiegato quali sono le corrette procedure per gestire in modo corretto il tutto, inoltre chiedetevi dove questo dato risiede, chi sono le persone che sono abilitate ad usarlo e come eventualmente eliminarlo laddove fosse necessario.

Se alla lettura di quanto precedentemente indicato vi sono venuti dei dubbi, molto probabilmente c’è molto da fare in azienda. Una corretta analisi della reale sicurezza digitale e dei dati dell’organizzazione metterà in mostra limiti e punti di forza della struttura organizzativa e gestionale dell’azienda.

Procedete con estrema urgenza con un evoluzione digitale che prenda in seria considerazione e con maggiore interesse l’argomento sulla sicurezza informatica. Oggi i rischi possono rendere inutili gli sforzi per rendere efficiente la vostra organizzazione.

Segui il Nostro BLOG

All'interno del nostro Blog inseriremo tutte le novità riguardanti il mondo della Cybersecurity

Odiamo lo SPAM. Non venderemo mai le tue informazioni, per nessun motivo.